Wall Street: voglia di massimi storici

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

Wall Street: voglia di massimi storici

DJ e S&P500 invariati, su ancora il Nasdaq

Salgono Goldman Sachs, The Travelers e Unitedhealth, in calo Cisco, Nike ed AT&T. Sul Nasdaq ennesimo record storico per Apple.

Anche in una giornata in cui sembrava dovessero prevalere le vendite gli indici americani alla fine hanno praticamente azzerato le perdite ed il Nasdaq è salito di nuovo.

Ancora una volta, quindi, sono affluiti sui listini statunitensi soldi a palate, attratti anche dalla possibilità di un guadagno valutario. Il dollaro, infatti, si è apprezzato anche oggi tornando nuovamente sotto quota 1,13 nei confronti dell’euro, la banconota verde, inoltre, si è notevolmente apprezzata nei confronti dello yen tornando sopra un livello importante: quota 120.

Certamente sembra proprio che sia il Dow Jones che lo S&P500 abbiano intenzione di andare a ritoccare i loro massimi storici stabiliti nelle ultime sedute dello scorso anno, ma senza dubbio ad impressionare di questi tempi è il Nasdaq.

Trainato da Apple, l’indice dei titoli tecnologici è su livelli stratosferici, ed oggi il titolo della Mela ha ritoccato per l’ennesima volta il proprio massimo storico portandolo a 124,88 dollari. Pare una valutazione spropositata, ma l’aumento odierno è stato determinato anche dal nuovo target price sul titolo comunicato in giornata da JP Morgan: 145 dollari!!!

Sembra impensabile, ma staremo a vedere.

Tornando alla seduta odierna da segnalare la buona trimestrale di PepsiCo, mentre ha deluso le attese AOL soprattutto per quanto riguarda il fatturato, il mercato in questo caso non ha perdonato infliggendo alla compagnia web un calo a doppia cifra.

Dow Jones (-0,04%) continua il momento d’oro di Goldman Sachs (+1,67%) che ha preceduto nella graduatoria odierna delle performances The Travelers (+1,17%) e Unitedhealth (+0,81%)

Sul fondo Cisco Systems (-2,04%), continua la discesa di Nike (-1,55%) ed incappa in prese di profitto AT&T (-1,32%).

S&P500 (-0,00%) svetta Mondelez (+2,60%) nonostante la chiusura sia avvenuta molto distante dal massimo di giornata, record storico per PepsiCo (+2,46%) dopo i conti, quindi altro massimo assoluto per Apple (+2,34%)

Quarto ribasso di fila per Apache Corp. (-2,26%), in calo anche Exelon (-2,11%) quindi Occidental Petroleum (-1,64%).

Nasdaq (+0,28%) gran balzo di Express Scripts (+3,10%), nuovo record storico per Nxp Semiconductor (+2,32%) ed ancora un piccolo passo avanti per Vimpelcom (+1,98%)

Ancora una brusca discesa per Tripadvisor (-3,87%), giù anche Kraft Foods (-2,72%) e Baidu (-2,17%).

Giancarlo Marcotti

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: