Social Card 2015: tutto quello che devi sapere

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

Social Card 2015: tutto quello che devi sapere

Se sei disoccupato oppure hai perso il lavoro, potresti avere diritto alla Social Card Disoccupati 2015, un bonus a sostegno del reddito previsto dal Governo.
Ma vediamo subito che cos’è, chi ne ha diritto e quali sono i requisiti necessari.

Cos’è la Social Card 2015?

La Social Card Disoccupati 2015, esattamente come quella messa in campo negli scorsi anni, altro non è che una carta acquisti che prevede una disponibilità mensile per gli aventi diritto che va da 231 a 404 euro. L’importo dipenderà dal numero dei componenti del nucleo familiare, nel dettaglio:

  • 231 euro se il nucleo è composto da due membri;
  • 281 euro se i membri sono tre;
  • 331 euro se la famiglia è composta da quattro persone;
  • 404 euro per famiglie con più di quattro persone.

È importante sapere che l’accredito avverrà ogni due mesi e non mensilmente.
Esattamente come una carta bancomat, la Social Card possiede una banda magnetica e un chip per poter essere letta presso i POS dei negozi. Per poter effettuare i pagamenti sarà necessario digitare un PIN che verrà recapitato a casa dell’avente diritto. Il credito presente nella carta avrà la durata di dodici mesi dalla prima ricarica (ad esempio se la prima ricarica avviene il 15 febbraio 2015, il credito sarà valido fino al 14 febbraio 2016).

Con la Social Card 2015 fino a 400 euro mensili per famiglia http://bit.ly/1zPFmr1 via @6sicuro

Chi ha diritto alla Social Card?

Per poter presentare la domanda, nel nucleo familiare devono essere presenti le seguenti condizioni lavorative:

  • i componenti del nucleo familiare in età attiva (dunque di età compresa tra i 15 e i 66 anni) devono essere senza lavoro;
  • almeno un componente del nucleo familiare deve aver perso l’occupazione negli ultimi 3 anni ;
  • se uno (o più) componenti del nucleo percepisce redditi da lavoro dipendente o da tipologie contrattuali flessibili (come le collaborazioni a progetto), il reddito complessivo del nucleo familiare non deve superare i 4.000 euro negli ultimi 6 mesi: in sostanza bisogna percepire un reddito massimo di circa 650 euro mensili.

Quali sono i requisiti necessari?

Per poter accedere al bonus bisogna rispettare determinati requisiti:

  • cittadinanza italiana o comunitaria;
  • cittadinanza extracomunitaria con presenza di regolare permesso di soggiorno CE e residenza da almeno un anno nel Comune in cui si presenta la domanda;
  • residenza in una delle seguenti regioni italiane: Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia, Abruzzo, Molise e Campania. Oppure nei Comuni di: Bologna, Firenze, Genova, Milano, Roma, Torino, Venezia e Verona.
  • indice ISEE pari o inferiore a 3.000 euro;
  • patrimonio mobiliare (conti correnti, titoli ecc.) inferiore a 8.000 euro;
  • le indennità previdenziali o assistenziali percepite non devono superare i 600 euro mensili;
  • non possedere autoveicoli immatricolati nell’ultimo anno;
  • non possedere nessun autoveicolo superiore a 1300cc di cilindrata immatricolato negli ultimi 3 anni;
  • non possedere nessun motoveicolo superiore a 250cc immatricolato negli ultimi 3 anni;
  • in caso di prima casa di proprietà, il suo valore IMU deve essere inferiore a 30.000 euro;
  • nel nucleo familiare deve essere presente almeno un minore di 18 anni fiscalmente a carico.

Come fare domanda?

Il modulo per fare la domanda deve essere scaricato dal sito del Comune di residenza, in alternativa ci si può recare direttamente presso gli uffici comunali.
Una volta compilato il modulo e predisposti gli opportuni allegati bisogna portare il tutto presso un ufficio postale che avvierà l’iter della pratica trasmettendo tutta la documentazione all’INPSche sarà tenuta a fare tutti i controlli per verificare che quel determinato nucleo familiare abbia effettivamente diritto al bonus. A quel punto si verrà contattati per il ritiro della carta acquisti, sempre presso l’ufficio postale.

di Michela Calculli

Dagli studi professionali tra Milano e Torino al blog personale, passando per un'esperienza televisiva che ha segnato la svolta. Tre grandi passioni: la scrittura, il fisco, la semplicità. Meglio nota in Rete come @mammaeconomia, sempre in equilibrio tra famiglia e professione tra comunicazione e aggiornamento fiscale.

https://my.over-blog.com/write/

Commenta il post