Brasile. San Paolo, possibile razionalizzazione dell'acqua

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

Le autorità di San Paolo del Brasile hanno annunciato misure "drastiche" per combattere la siccità che ha ormai quasi prosciugato le risorse idriche dell'area metropolitana, che conta oltre 20 milioni di abitanti.

Paulo Massato, direttore dell'azienda idrica comunale (Sabesp), ha detto che se continuerà a non piovere l'acqua sarà distribuita solo due giorni alla settimana. "Sarebbe un razionamento molto pesante, drastico", ha ammesso.

Il governatore di San Paolo, Geraldo Alckmin, ha già provveduto a far diminuire la pressione dell'acqua ed ha imposto sanzioni economiche a chi supera i consumi abituali.

Il bacino di Cantareira, che rifornisce circa 6,5 milioni di cittadini della capitale paulista, ha fatto segnare un nuovo record negativo, con il 30 per cento di acqua in meno del precedente minimo storico.

La Sabesp è costretta, dal 31 maggio scorso, a pompare milioni di metri cubi di 'acque morte', quelle cioè che restano sul fondo del bacino, al di sotto dei boccaporti delle dighe, mai usate in precedenza per il consu

http://www.tio.ch/News/Estero/Attualita/1016019/San-Paolo-possibile-razionalizzazione-dell-acqua

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: