Stefania Viapiana: Madri e Figlie allo Specchio

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

Dire grazie alla propria madre è dire sì alla vita

La relazione madre-figlia è particolarmente pregnante di significati, di emozioni e di conflitti. Quando vi sono disordini in questo rapporto, o vi è stato “un movimento interrotto verso la madre”, può accadere che la figlia non riesca ad andare verso la madre, o si senta migliore di lei. Questo comporta lo scatenarsi di conflitti che coinvolgono l’intero sistema familiare.

In molti casi emerge la difficoltà all'inchino verso la propria madre: traumi, delusioni, aspettative disattese portano a una chiusura del cuore.

Nel libro l’autrice affronta l’argomento in modo esaustivo, attingendo a varie discipline, dalla psicologia alla fisica, alla spiritualità. L’analisi procede per tematiche connesse: il divino nella madre, il rapporto di fusione fra madre e figlia, i disordini nella relazione, la neomadre e il rapporto con la propria madre vista come matrice di supporto, i disordini nel rapporto madre-figlia; analisi svolta raffrontando conoscenze teologiche, psicologiche e antropologiche con la dimensione spirituale delle costellazioni.

Grazie alle costellazioni familiari spirituali è possibile elaborare e trasmutare i conflitti in evoluzione e consapevolezza.

Ritrovare l'amore per la propria madre è la chiave per ritrovare l'amore per se stesse, per un amore verso la vita.

Commenta il post