Nel cuore profondo

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

Nel cuore profondo

Nell'ottobre del 1914 Lars Tobiasson-Svartman, capitano della marina svedese, viene inviato nel Baltico, teatro di scontro tra la flotta tedesca e quella russa, per tracciare rotte sicure per le navi del suo paese. A Stoccolma, nel tepore di una tranquilla dimora borghese, sua moglie Kristina lo aspetta. Lars la ama, ma una strana inquietudine lo tormenta. Finché un giorno approda su un isolotto sperduto nel mare gelato, poco più di uno scoglio, su cui vive una donna giovane e bella, ma rude e solitaria, Sara Fredrika, che in quell'angolo di mondo cerca di sopravvivere a un passato che non può dimenticare. La passione che si scatena è perentoria, devastante, e costringe Lars a esplorare nuovi abissi, ben più oscuri di quelli marini: le profondità del suo cuore. Storia d'amore, avventura di mare, Nel cuore profondo racchiude le sorprese, la tensione narrativa, lo stile asciutto e denso che soltanto un grande autore di noir sa far vibrare in ogni pagina. E ci porta in un paesaggio estremo, di ghiacci e di solitudine, in cui personaggi indimenticabili vedono specchiarsi nell'orizzonte l'eterna lotta tra verità e menzogna.

Commenta il post