Cina, bozza di legge sulla violenza contro le donne

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

Cina, bozza di legge sulla violenza contro le donne

Una bozza del progetto di legge cinese per contrastare la violenza domestica sulle donne è stata messa in rete da una settimana e sottoposta al giudizio e ai commenti dei cittadini, che potranno inviare le proprie opinioni in proposito entro il prossimo 25 dicembre. Questi pareri, giunti come “Comment on the Domestic Violence Law” via mail o per posta, verranno poi trasmessi al comitato del Congresso nazionale del popolo per la discussione e la successiva approvazione dellalegge. Un’iniziativa all’insegna della trasparenza e, soprattutto, un primo passo compiuto per iniziativa del Legislative Affairs Office of the State Council (cioè l'Ufficio Affari Legali del Consiglio di Stato) per affrontare la disastrosa situazione femminile in Cina. Ma se il merito del progetto di legge è quello di definire innanzitutto cosa sia violenza domestica, fornendo così il terreno legale per accertare e perseguire il reato, gli scettici sostengono sia ancora troppo vago e di stampo conservatore, quindi debole, e che non affronti direttamente i temi dello stupro e delle molestie.

Secondo quanto riporta la testata americana «Forbes», che cita i dati dell’organizzazione in difesa dei diritti delle donne All-China Women’s Federation (ACWF), quasi il 40% delle donne cinesi sposate o che intrattiene una relazione con un partner ha subito abusi da parte del marito o del compagno; moltissime sono poi le ragazze che subiscono violenza in genere, da parte di estranei o di familiari. Il tasso di violenza domestica contro le donne sarebbe del resto notevolmente aumentato in Cina dalla fine degli anni Ottanta, quando si trovava tra il 25 e il 33%. Ma solo il 7% delle donne maltrattate si rivolgerebbe alle autorità, che finora avrebbero sostanzialmente ignorato il problema. Cifre spaventose, quindi, che si accordano purtroppo con le stime dell'Organizzazione Mondiale della Sanità secondo cui oggi ben un terzo di tutte le donne di tutto il mondo ha subito violenza domestica. La situazione nel gigante asiatico sembra esasperarsi proprio in corrispondenza di un miglioramento delle percentuali di accesso femminile a lavori meglio qualificati e dell’incremento della capacità economica delle donne. Non solo. Il numero di divorzi è esploso negli ultimi anni, e la maggior parte delle richieste sono avviate da donne, soprattutto a seguito dell’infedeltà dei mariti.

Foto: Di longtrekhome
(Flickr: IMG_1226) [CC-BY-2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], attraverso Wikimedia Commons

Fonte: www.valori.it

Corrado Fontana @ fontana@valori.it

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: