Massacro di Uiguri nella Regione Autonoma dello Xinjiang in Cina

Massacro di Uiguri nella Regione Autonoma dello Xinjiang in Cina

In Cina si è proceduto all'arresto di oltre venti leader religiosi e imam Uiguri con l’accusa di aver svolto “ attività religiose illegali” nella regione a maggioranza musulmana dello Xinjiang.

"Qui la cosiddetta distinzione tra religione “legale” e quella “illegale” viene determinata in base alle esigenze politiche del governo cinese", ha affermato Dilxat Raxit, portavoce del Congresso Mondiale Uiguro, citato dal sito Onislam.

“Gli uiguri qui non hanno nessuno dirittoalla fede.", ha detto.

Secondo la Laogai Research Foundation, il 28 luglio scorso oltre duemila Uiguri, sarebbero stati uccisi in quella che sarebbe stata la repressione più sanguinosa dai tempi di Tien An Men.

Il massacro ha avuto luogo nella Regione Autonoma dello Xinjiang. Gli Uiguri, minoranza turco islamica della Cina occidentale, rappresentano circa il 46 per cento della popolazione della zona.

Jules Previ

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog