Farmaci vietati a bovini per incrementare la produzione di latte. Nas sequestrano due quintali di medicinali in 31 allevamenti

Farmaci vietati a bovini per incrementare la produzione di latte. Nas sequestrano due quintali di medicinali in 31 allevamenti

È stato scoperto dai Carabinieri dei Nas di Cremona un vasto traffico di farmaci veterinari illeciti da somministrare a bovini per aumentare la produzione di latte. L’operazione ha riguardato nove province (Cremona, Mantova, Bergamo, Verona, Brescia, Parma, Piacenza, Rovigo e Ragusa) ed è stata realizzata grazie a 48 decreti di perquisizione, di cui 31 in allevamenti intensivi che ospitano 15-20mila capi di bestiame da latte.

Le indagini hanno portato al fermo di un veterinario libero professionista che, insieme agli altri indagati professionisti del settore zootecnico, è stato trovato in possesso di una quantità ingente di farmaci veterinari privi di registrazione e autorizzazione all’immissione in commercio (due quintali circa di specialità medicinali comunitarie ed extracomunitarie, 20 chilogrammi di polvere anonima, verosimilmente antibiotico, e 500 confezioni di farmaci di provenienza extra Ue).

L’indagine, avviata nel mese di aprile, ha permesso di smascherare su un vasto traffico di somatotropina bovina provenienti dal mercato nero utilizzata per aumentare fino al 20% la produzione di latte. Le perquisizioni, eseguite dai militari all’interno di aziende commerciali e zootecniche, hanno portato al sequestro probatorio di 16 allevamenti, 4.079 capi di bestiame, 55 kg di sostanze farmacologicamente attive (tipo aspirina e antibiotici) illegali e da sottoporre ad analisi oltre a centinaia di confezioni medicinali veterinari irregolari. Alla fine dell’operazione sono state deferite all’Autorità giudiziaria 26 persone. ( http://www.ilfattoalimentare.it/nas-sequestro-farmaci-bovini-latte.html)

Fonte ANSA

Sara Rossi

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog