Jean-Philippe Brébion: L'impronta di Nascita

Questo libro, con un modo di procedere completamente originale, mette in evidenza un ciclo biologico cellulare unico. È prima di tutto una rilettura della biologia tramite i principi di base della bioanalogia. Tale rilettura del significato biologico della malattia, attraverso le nozioni di spazio e tempo, apre un nuovo sguardo sui nostri programmi di nascita, rivelando così l'esistenza di un'"Impronta di nascita".

Ci porta a vedere, capire e realizzare che ogni sintomo, ogni malattia, ogni elemento della nostra vita, ogni istante della nostra storia, ogni parte di noi stessi è a immagine e somiglianza della totalità della nostra vita ed è l'espressione di una sola e unica realtà indissociabile. È proprio questa impronta biologica che noi rileggiamo lungo tutta la nostra vita.

La bioanalogia permette di raggiungere questa struttura e rivela che ognuno di noi è unico, singolare e senza riferimento. La scoperta di quest'impronta costituisce un ponte tra la biologia e l'astrologia, un collegamento tra la visione scientifica (DNA e programmazione cellulare) e la visione spirituale dell'umano. (Prefazioni di Lochen Tulku Rimpoche e Claude Sabbah)

Torna alla home