A Londra il palazzo che fluttua

A Londra il palazzo che fluttua

L'installazione è dell'artista Alex Chinneck. Sembra che parte del palazzo sia sospesa nel vuoto, ma c'è il trucco...

L'originale è uno dei simboli tipici di Londra. L'installazione dell'artista britannico Alex Chinneck, che riprende in fattezze della facciata di Covent Garden, è qualcosa di spettacolare.

Si tratta della ricostruzione dell'edificio, ma è esposta al pubblico come se fluttuasse nell'aria. Base ben poggiata a terra, uno spaccato a circa metà piano, e il resto dell'edificio sospeso per aria.

Niente materiali trasparenti per reggere la struttura. L'intera parte superiore del Take my lightning but don’t steal my thunder - questo il nome dell'opera - è retto dal piccolo carretto a lato, che con le sue 4 tonnellate funge da contrappeso. Naturalmente tetto e varie parti del palazzo sono state eseguite con un particolare tipo di polistirolo, alleggerendo così il carico del carretto. Oltre alle 4 tonnellate del carretto, sono state usate altre 14 tonnellate di acciaio per l'intera struttura.

Sebbene l'idea si di Chinneck, per mettere in piedi l'intera opera ci sono volute oltre 100 persone tra ingegneri, falegnami, intagliatori e scenografi.

Messa in piedi il 2 ottobre, il palazzo fluttuante sarà esposto fino al 24 ottobre.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog