I nostri ragazzi - La recensione di Sara Michelucci

I nostri ragazzi - La recensione di Sara Michelucci

Genitori e figli ancora una volta a confronto sul grande schermo. Ma nel film di Ivano De Matteo, I nostri ragazzi, non è il rapporto generazionale e le sue difficoltà ad essere messo al centro del racconto. Bensì qualcosa di molto più doloroso e difficile da affrontare. La pellicola, che è stata selezionata per la 71ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia nella sezione Venice days - Giornate degli autori, racconta la storia di due famiglie.

Massimo, interpretato da un bravo e convincente Alessandro Gassmann, e Paolo (Luigi Lo Cascio) sono due fratelli quasi agli antipodi. Il primo è un avvocato di grido, molto sicuro di sé e piuttosto dedito al successo. Il secondo, invece, e pediatra in un ospedale. Anche le loro rispettive mogli, interpretate da Barbara Bobulova e Giovanna Mezzogiorno, sono molto diverse e spesso ostili fra loro. I loro incontri sono piuttosto freddi e l’unico modo trovato per dialogare un po’ è l’appuntamento mensile in un lussuoso ristorante.

Ma il finto benessere di queste due famiglie borghesi verrà ben presto spezzato da un video di alcune telecamere di sorveglianza che mostra i loro figli mentre compiono una bravata. Tutta la routine e le certezze andranno così a rotoli e per le due famiglie inizieranno problemi seri. Ma anche in questo caso saranno diverse le reazioni e i modi di procedere per rimediare a un tragico evento.

Dopo gli Equilibristi, tragico spaccato sulla separazione e la condizione dei padri, De Matteo torna ancora una volta a mettere al centro della sua analisi la famiglia e le sue contraddizioni, ma anche la sua forza. La capacità di questo nucleo di affrontare, nel bene e nel male, situazioni difficili e dolorose. Come, per l’appunto, la colpevolezza dei propri figli.

Come comportarsi allora? Il regista, attraverso le immagini, sembra chiederlo allo spettatore, lo coinvolge in una realtà che potrebbe benissimo essere la sua e lo porta alla riflessione. Ed è allora proprio in un ripensamento della morale e di luoghi comuni piuttosto facili che si nasconde la chiave di lettura di questo film, che ha sicuramente il pregio di porci di fronte a degli interrogativi.

I nostri ragazzi (Italia 2014)

REGIA: Ivano De Matteo
SCENEGGIATURA: Valentina Ferlan, Ivano De Matteo
ATTORI: Alessandro Gassman, Giovanna Mezzogiorno, Luigi Lo Cascio, Barbora Bobulova, Rosabell Laurenti Sellers, Jacopo Olmo Antinori
FOTOGRAFIA: Vittorio Omodei Zorini
MONTAGGIO: Marco Spoletini
PRODUZIONE: Rodeo Drive con Rai Cinema

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog