Erano in lizza per il dopo Errani: Richetti e Bonaccini indagati per peculato.

Erano in lizza per il dopo Errani: Richetti e Bonaccini indagati per peculato.

Il parlamentare del PD Richetti è indagato dalla procura di Bologna nell'inchiesta sulle 'spese pazze' che ha coinvolto la Regione Emilia Romagna. L'accusa è peculato, per l'utilizzo delle auto blu ai tempi in cui il deputato era presidente del Consiglio regionale.

Poche ore prima Richetti si era ritirato dalla corsa alle primarie del partito democratico per la scelta del prossimo candidato alla presidenza della Regione. Il parlamentare infatti non ha presentato la candidatura entro i tempi previsti, le 12 di martedì. "La mia è una decisione sofferta e meditata, l'unità è un valore importante e non è il momento per le divisioni nel partito", ha dichiarato.

Anche Stefano Bonaccini, anche lui candidato alle primarie del centro sinistra in Emilia-Romagna e segretario regionale autosospeso del Pd, è indagato nell'inchiesta per peculato della Procura di Bologna. Lo conferma il suo legale, Vittorio Manes. ( Fonte: Ansa)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog